Un.i.c.a. Taxi Firenze
Unione Italiana Conducenti Autopubbliche - Firenze

mobilitazione e controinformazione ... i compiti del momento

Data: 
10/01/2016

 ACCANTO ALLA MOBILITAZIONE SUI TERRITORI PER CONTRASTARE L’USO DIFFORME E TRUFFALDINO DI TECNOLOGIE E DI AUTORIZZAZIONI NCC OCCORRE DISPIEGARE UNA GRANDE OPERA DI CONTROINFORMAZIONE…. USIAMO CON ACCORTEZZA E CAPACITA’ ANCHE ALCUNI DOCUMENTI PROVENIENTI DALLA COMUNITA’ EUROPEA.

 

IL LUNGHISSIMO DOCUMENTO RIPRODOTTO IN allegato E' RECENTISSIMO ; e' stato adottato in data 4 dicembre 2015 ed e' il documento su cui successivamente devono lavorare gli organi della Comunita' Europea in materia di "sharing economy".

Nel documento e' richiamata l'intera materia; e' certamente complesso leggerlo e "digerirlo" tutto ma ci sono passaggi inerenti fenomeni che ci interessano direttamente e che sono tratteggiati in modo corretto e parallelo al nostro modo di discuterli, anche se talvolta "di pancia" .

La relazione del documento e' stata fatta da un membro italiano ; Benedetta Brighenti , della delegazione del Partito Socialista Europeo e membro in Italia del PD, tra l'altro per quello che se ne discerne dalle informazioni prese, della maggioranza del PD.

La riflessione svolta ed adottata e' quindi atta ad inserire elementi di contraddizione in pezzi della maggioranza di governo in quanto in alcuni importanti passaggi e’ anni luce lontana da vari pronunciamenti che in Italia sono stati fatti da organismi quali le autorità della concorrenza e del mercato nonche' di rappresentanti politici (di maggioranza) e di vari amministratori.

Il documento va quindi fatto conoscere, valutare ed apprezzare da tutti coloro, politici, amministratori, funzionari dello stato perche' conoscano quale e' il livello e il contenuto della riflessione a livello europeo.

Sappiamo che i "lenoni" e i "lecchini" del capitale finanziario e dei liberismo sfrenato e senza etica ( che sottende la creazione di un nuovo monopolio ben raffinato da parte della finanza) si annidano numerosi nei gangli dello stato, dell'economia , dei partiti politici, delle associazioni di vario tipo e dei mass media.

E' una battaglia complessa e difficile ma va fatta.

Contattate quindi in ogni regione e citta' d'Italia i parlamentari, gli amministratori, i funzionari dello stato... dategli copia del documento facendo loro notare le parti che riguardano direttamente ed indirettamente il nostro settore, sottolineando i pericoli che il documento tratteggia in maniera cristallina sul fronte della deregulation del mercato, dei danni rispetto alla condizione dei lavoratori, del dumping sociale, della evasione contributiva e fiscale, ecc..

Tutto cio' parallelamente alla costruzione di una mobilitazione sui territori che contrasti ogni e qualsiasi uso difforme e truffaldino delle tecnologie e dei titoli autorizzativi della professione del trasporto pubblico non di linea.


Firenze 10 gennaio 2015

 

In allegato :

a) alcune informazioni sul comitato delle regioni ;: compiti e membri italiani

b) il documento del Comitato delle regioni con evidenzaiti i passaggi di nostro interesse

 

array(4) { ["type"]=> int(1) ["message"]=> string(50) "Call to a member function load_job_queue() on null" ["file"]=> string(63) "/home/user2377/public_html/sites/all/modules/video/video.module" ["line"]=> int(707) } n/a