Un.i.c.a. Taxi Firenze
Unione Italiana Conducenti Autopubbliche - Firenze

UNICA TAXI Nazionale sul documento dell'Autorita Regolazione trasporti :

Data: 
05/06/2015

 La solita ricetta: al servizio pubblico i servizi in perdita  ai soggetti privati il mercato  degli utili.

 

  Che, la crisi economica nella quale versano gli enti locali stia  determinando  un abbassamento dell’offerta di trasporto pubblico è sotto gli occhi di tutti.

  Che, la crisi avrebbe determinato un uso  parsimonioso del mezzo privato e  un aumento delle varie forme di trasporto collettivo  non doveva certo venire l’autorità a scoprirlo.

  Quello che non possiamo accettare è l’idea che solo attraverso una deregolamentazione del sistema possa venire un vantaggio per l’utenza.

  Quello che non possiamo accettare  è che invece di ripristinare la legalità ricercando sempre sicurezza,qualità ed efficienza ,qualcuno proponga un mercato deregolamentato.

 

  Il documento redatto dall'Autorità  è  una palese "scientifica" volontà di distruzione della legge 21.92 , la piu' pesante che sia stato partorita negli ultimi dieci anni .   

  Infatti, tra l'altro :

- si propone di distruggere il livello della territorialità così come oggi esistente sia per i taxi sia per gli ncc ;

- si inserisce nel settore taxi una figura giuridica che consente il cumulo delle licenze; 

- si fa carta straccia della tariffa consentendo al singolo la possibilita' di fare sconti;

- si consente ai gestori di App di esercitare le funzioni tipiche del radiotaxi in maniera ,di fatto  indiscriminata ;

- le forme di aggregazione quali le cooperative rischiano di non avere più senso di esistere.

 

  Di fronte a questo autentico scempio è necessario e non rinviabile il confronto con i Ministeri preposti alle attività produttive e ai trasporti.

  Il Governo dichiari che quanto proposto dalla Autorità non è vincolante ;

 i Ministri prendano impegno  al confronto con le associazioni di categoria e degli utenti - solo così si potrà migliorare la qualità e l’efficienza del servizio - o la frattura tra categoria e Esecutivo   è  improcrastinabile

  Le forme e le modalita' con cui determinare  tale processo devono essere concretizzate e decise  unitariamente ,velocemente, dal Parlamentino nazionale taxi