Un.i.c.a. Taxi Firenze
Unione Italiana Conducenti Autopubbliche - Firenze

Inizia una nuova fase di vigilanza e mobilitazione... dopo le notizie di stampa adesso circolano bozze che annunciano le piu' svariate liberalizzazioni; per il nostro settore la cosa e' mortale , se attuata

Data: 
30/01/2015

 Abbiamo aspettato qualche giorno in piu' a lanciare l'allarme in quanto volevamo verifcare se alle "interessate" notizie di stampa faceva seguito qualcosa di piu' corposo.  Adesso da alcun gorni sta circolando una circostanziata bozza, di origine e maternita' non ben definita, ma che proprio per la precisa articolazione con cui interviene in processi di deregolanetazione e liberazzazione in molteplici settori, tra iquali il nostro ( il TPL non di linea) comincia ad assumere una pericolosita' evidente.

Si apre quindi una nuova fase di mobilitazione? La risposta non puo' che essere , nostro malgrado che preferiremo non essere continuamente sottoposti ad attacchi che mettono in dubbio la vita e il lavoro dei tassisti, , SI.

E' evidente che immediatamente si apre una fase in cu tutti gli organismi sindacali ed economici devono svolgere un intervento sui livelli politici e statuali affinche' la bozza sia abortita ben prima che arrivi nei luoghi ( il Governo e i Ministeri competenti) deputati ad adottarla.   Quindi pressione immediata sui parlamentari locali, sulle Regioni, sui Comuni perche' sia fatto toccare con mano che l'intera categoria e' pronta alla mobilitazione piu' dura non solo contro i propositi liberisti ma contro precisi interessi economici del grande padronato che ancora una volta vogliono destrtturare il settore del trasporto per farne poi, abbattendo regole - qualita' - sicurezza - diritti degli utenti e dei lavoratori , un terreno di loro guadagno.

Nel contempo occorre predisporre di nuovo come negli anni scorsi un meccanismo di crescente determinata mobilitazione fisica della categoria, con poche chiacchiere, pochi proclami e sopratutto fatti.

Ancora una volta non e' l'ora di primedonne e similari ma e' l'ora dell'organizzazione collettiva , unitaria e di massa di tutti i tassisti italiani.

 

In allegato la bozza che sta circolando