Un.i.c.a. Taxi Firenze
Unione Italiana Conducenti Autopubbliche - Firenze

RIFLESSIONI MEDITATE E INIZIATIVE NECESSARIE NELL'ATTUALE FASE

Data: 
29/12/2011

 

Riflessioni meditate e iniziative da realizzare

La giornata ci ha riservato quello che era prevedibile: un Monti che ha parlato per ore senza sostanzialmente precisare le azioni della fase due ma annunciando genericamente obiettivi che poi possono generare, per quanto ci riguarda, anche gravissimi effetti.

Tutto cio' produce rabbia, nervosismo ma insieme , di fatto, puo' generare incertezza operativa sul da farsi.

Il tema liberalizzazione per quanto ci riguarda puo' essere declinato o in maniera totale ( non funzionale - a meno che non sia a tempo determinato - ad interessi grande capitale finanziario che vuole crearsi una flotta dal medesimo controllata) o in maniera parziale .
Per parziale intendo la liberalizzazione di una o piu' delle seguenti questioni :
a) la figura giuridica
b) il cumulo delle licenze su una medesima figura giuridica ( idem come sopra)
c) la tariffa
d) la territorialita'

Altra variabile puo' essere:
e) mantenere regolamentazione ai taxi e deregolamentare gli NCC

Ulteriore variabile collegata ai casi a) e b) e' la concessione di una seconda licenza ad ogni tassista che la dovrebbe rivendere entro un periodo determinato.

L'obiettivo del capitale finanziario e' creare una flotta di sua proprieta' su cui posizionare precari e/o affittuari (modello New York) e ogni ulteriore movimento sara' posizionato per raggiungere tale fine.

La campagna giornalistica e della tecnocrazia si sviluppa su molteplici temi e terreni e molte volte e' funzionale a distogliere l'attenzione dalle variabili che si vuole movimentare per il fine da raggiungere.

OGNI E QUALSIASI PUNTO ANCHE PARZIALE DI QUELLI SOPRA RICHIAMATI DEVE ESSERE RESPINTO IN QUANTO ALTRO NON E', ANCHE QUELLO CHE PUO' SEMBRARE INSIGNIFICANTE, IL CAVALLO DI TROIA DEL DISEGNO DEL GRANDE CAPITALE.

Per questo occorre da qui al gennaio 2012 ( a meno di accelerazioni della questione in termini di fatti e non di mere parole ) :

1) mantenere nervi saldi e mente sveglia;

2) avere dal Governo un incontro per discutere nel merito le questioni ;

3) intrecciare rapporti sindacali e organizzativi con tutte le categorie sottoposte alla manovra del Governo costruendo insieme iniziativa e mobilitazione;

4) svolgere una opera di controinformazione con i clienti;

5) investire le forze politiche ed elettive facendo sentire il risentimento della categoria nei loro confronti;

6) costruire un modulo organizzato che consenta, nel precipitare delgi eventi, di realizzare in brevissimo tempo, nel rispetto della legislazione vigente in materia di circolazione , sull'intero territorio nazionale e in maniera sincronizzata , una iniziativa che dal rarefarsi delle funzioni della mobilita' non di linea nelle citta' - a partire da stazioni FS, porti e aereoporti - a seguito della configurazione di libere assemblee sindacali si posizioni successivamente nei nodi del traffico stradale e autostradale;

7) prevedere la programmazione della confluenza della protesta nella capitale

IL PARLAMENTINO NAZIONALE DEL GIORNO 11 A BOLOGNA DOVRA' TRARRE SINTESI POLITICA ED ORGANIZZATIVA DI QUANTO GIA' DA OGGI SI DEVE COMINCIARE A COSTRUIRE IN OGNI CITTA' E VERIFICARE LA REALIZZAZIONE DI UNA GIORNATA NAZIONALE DI LOTTA ANCHE -secondo quanto penso - PRECEDENTEMENTE ALL'EVENTUALE ADOZIONE DI PROVVEDIMENTI DA PARTE DEL GOVERNO IN MATERIA DI SERVIZIO TAXI.

Personalmente infatti condivido quanto viene detto in molti blog della rete che dovremmo dare preventivamente al degenerare degli avvenimenti un segnale della nostra forza e della nostra possibilita' di iniziativa anche per manifestare lo sdegno contro una campagna generalizzata di "odio e denigrazione interessata" nei confronti della categoria.

Nessun tassista pensi che le organizzazioni sindacali siano latitanti; certo piacerebbe ad ognuno - in presenza della insultante canea antitassistica scatenata da mesi - che ci fossero giornalieri protagonismi ; sappia ogni tassista che le organizzazioni sindacali stano operando sui punti di cui sopra con una unita' complessivamente mai vista prima di oggi.

UNITA' UNITA' UNITA'

Hasta la victoria siempre

Roberto Cassigoli
UNICA TAXI CGIL