Un.i.c.a. Taxi Firenze
Unione Italiana Conducenti Autopubbliche - Firenze

Il PD, i taxi, le liberalizzazioni, il governo dei banchieri e dei tecnocrati . Riflessioni

Data: 
16/12/2011

 

Sul PD , i taxi, le liberalizzazioni, il governo delle banche e dei tecnocrati

Occorre avere chiaro:

1) il PD non e' la CGIL - la CGIL non e' il PD

E' una verita' chiara ed evidente da sempre cosi' come e' chiaro, da sempre, che nella CGIL sono iscritti e militano anche molti lavoratrici e lavoratori prima iscritti al PCI poi al PDS poi ai DS e poi al PD

Oggi riprova evidente della affermazione di ci sopra e' che mentre il PD approva la manovra la CGIL dichiara, organizza, realizza scioperi generali di settore contro la manovra.

2) Ognuno si assume le responsabilita' ( e le conseguenti colpe o i conseguenti meriti ) che decide di assumersi.

Il PD votando la manovra ( viene dichiarato per senso di responsabilita' nazionale ) si e' assunto la responsabilita' di votare un provvedimento fatto da un governo dei banchieri e della tecnocrazia ( veri e propri killer in doppiopetto delle masse popolari) che colpisce soprattuto ceti e categorie fortemente rappresentate in quel Partito... personalmente non ho condiviso e non condivido la scelta fatta dalla Segreteria del Partito ; ognuno raccogliera' quel che semina .

3) Attenti a fare di ogni erba un fascio : nel PD sono presenti diversita' di idee sia rispetto ai contenuti della manovra sua rispetto al tema piu' propriamente detto delle liberalizzazioni.
Ne e' riprova l'attacco "sferrato" da settori del PD a Fassina , responsabile economico del PD che sulla manovra aveva idee non proprio ortodosse con i comportamenti parlamentari assunti .
Insultare indiscriminatamente gli iscritti al PD significa oggettivamente aiutare quelli che nel PD sono "docilmente subordinati" alla banda Monti-Catricala-Passera.

4) La rete e' un formidabile strumento di mobilitazione; in mezz'ora siamo in grado, tenendoci in contatto , di scendere in assemblea sindacale in tutta Italia.
Catricala dichiara che a gennaio riparte ? Anche noi possiamo farlo. Teniamo quindi accesi i motori e il piede sulla frizione.

5) Unica Taxi CGIL , che non c'entra niente con il PD , come sempre ci sara'cosi' come ci saranno i suoi sindacalisti e militanti, anche quelli iscriti al PD , siatene certi.

6) I "docilmente succubi" vorrebbero che alcuni di noi uscissero dal PD cosi' - senza critica interna - potrebbero assumere posizioni liberal senza opposizione alcuna: non avranno questa soddisfazione perche' pur con il fegato spappolato rimarremo li' a marcara la posizione di rappresentanti di lavoratori e lavoratrici contro la deriva liberista.

Hasta la victoria siempre
Evviva la "geometriva potenza" del tassismo italiano
Allah e' grande: si risveglino tutti i dormienti .

Roberto Cassigoli
UNICA TAXI CGIL