Un.i.c.a. Taxi Firenze
Unione Italiana Conducenti Autopubbliche - Firenze

La nostra storia

Il sindacato Unica Taxi nasce alcuni anni fa dalla riflessione di alcuni tassisti di varie citta'.

Storicamente i tassisti si erano prima caratterizzati per essere inquadrati in gruppi e/o carovane che avevano poi trovato un inquadramento assicurativo e previdenziale nel DPR 602/70 , strumento tipico delle cooperative di movimentazione merce.

La definizione della previdenza artigiana spinse poi parti della categoria a divenire imprese artigiane. Il settore si trovo' quindi a svilupparsi sotto una duplice caratterizzazione: l'impresa artigiana singola e/o associata in consorzi e/o cooperative di servizi  e le cooperativa di lavoro che continuavano ad adottare il richiamato DPR 602.

La FILT CGIL comincio' a vivere "pericolosamente" questa duplice veste e soprattutto a trovarsi in difficolta' ad associare imprese artigiane.

A partire da Firenze e Bologna, citta' dove maggiormente , a livello percentuale, si trovava l'insediamento della FILT , la riflessione divenne piu' compiuta.

Il sottoscritto e gli allora responsabili sindacali di base Materassi e Ferroni individuarono nella costruzione di una associazione affiliata alla FILT CGIL la via maestra per un radicamento piu' positivo del sindacato confederale nella categoria: nacque cosi' l'idea fi UNICA Taxi affiliata ala FILT CGIL.

Nel simbolo c'e' l'essenza di quella decisione; e' il simbolo tradizionalmente adottato come quello del riciclaggio. Noi lo intendiamo come quello del processo che nelle materie plastiche e' l'estrusione: recuperare tutto quello che c'era di buono nell'esperienza di anni, nella FIFTA CGIL prima e nella FILT CGIL poi e ricostruirlo nella nuova organizzazione!

Niente quindi veniva gettato via delle esperienze e della storia accumulata ma il tutto era ricollocato in una dimensione organizzativa nuova capace di afre sintesi di quello allora esistente.

Fu quella una scommessa allora azzardata; oggi possiamo dire che e' stato giusto farla.

Firenze 29 settembre 2008

                                                                                 Roberto Cassigoli